Pappardelle ai funghi porcini con Bastardo del Grappa ed erba cipollina

Il Bastardo del Grappa è un formaggio reperibile nelle Malghe del Grappa fra le Province di Treviso, Belluno e Vicenza. È così chiamato sia perché realizzato in parte con la lavorazione dell’Asiago pressato e in parte con quella dell’Asiago d’allevo, sia perché, a volte, nel latte utilizzato per la sua produzione, veniva aggiunta una componente di latte di capra.

Ingredienti:

  • 250 g di Fettuccine ai funghi porcini Filotea
  • 150 g di Bastardo del Grappa
  • un mazzetto di erba cipollina
  • uno spicchio d’aglio in camicia
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato finemente
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale

Preparazione:

Preparate un olio aromatico scaldando a fiamma bassissima l’olio extravergine d’oliva con l’aglio in camicia e il prezzemolo tritato.
Quindi portate a bollore l’acqua per le pappardelle all’uovo Filotea e salatela.
Lavata l’erba cipollina, asciugatela delicatamente e tagliatela, poi tagliate anche il Bastardo del Grappa a bastoncini.

Tuffate le pappardelle all’uovo nell’acqua bollente e fatele cuocere per tre minuti. Dopo aver eliminato lo spicchio d’aglio dall’olio, scolateci dentro le pappardelle terminando di cuocerle in padella con poca acqua di cottura.
Impiattate adagiando sopra le pappardelle all’uovo i bastoncini di formaggio e l’erba cipollina.

Prima di mangiare lasciate riposare qualche secondo.

Buon appetito!

Ringraziamo Ileana Contifoodblogger di cucina per gioco autrice della ricetta e della foto realizzate con la nostra pasta all’uovo.

2017-10-18T10:48:27+00:00 2 aprile, 2014|Ricette|